intervista alla food blogger aquolina3

D: Il tuo account acquolina-3 cosa vorrà dire ?
R: A tutti noi, è capitato di aver l acquolina in bocca davanti ad una pietanza  dal profumo e dall’aspetto invitante e questo mi ha ispirato a dare il nome al mio blog
D: Parlaci un po’ di te?
R: Sono cresciuta ad Afragola in provincia di Napoli ma da anni vivo nel Casertano, ho due bambini meravigliosi e da quando sono mamma mi sono dedicata esclusivamente alla famiglia
D: Come ti sei appassionata al cibo ?
R: Ho vissuto in una famiglia numerosa dove per ogni festivita’ o ricorrenza ci si riuniva per stare insieme e assaporare i piatti di nonna. Ricordo me da bambina che ammiravo la nonna , mia mamma e le mie zie affaccendarsi davanti i fornelli, è  li che ho iniziato ad appassionarmi  cercando di carpire ogni piccolo segreto della cucina napoletana. Ho ancora in mente la nonna che preparava il Pane, profumi  e sapori di una volta che cerco di trasmettere in ogni mio piatto.
D: In una ricetta quale è l’ingrediente principale che ti piace inserire?
R: in genere non ho un ingrediente principale, ma uso molto le verdure per fare in modo che i miei figli possano mangiarle, è risaputo i ragazzi non amano le verdure e quindi cerco sempre il modo migliore per cucinarle, arrostite, gratinate e sempre molto colorate cosi da fargli venire l’acquolina……..
D: Come nascono le tue ricette?
R: Le mie ricette nascono a volte per caso, scegliendo gli ingredienti che ho a disposizione, altre volte, ripropongo dei piatti tipici dando ad ogni mia pietanza un tocco di particolarità che la rende mia.
D: Quale è il rapporto con i tuoi follower?
R: Per me è necessario avere sempre un contatto giornaliero con i miei follower, rispondendo ad ogni commento, condividendo con loro ricette, cercando di andare oltre il mondo virtuale perché so benissimo che dietro ad ogni schermo ad ogni touch c’è una persona
D: Abbiamo visto che metti molta attenzione alle foto che posti, sei una appassionata di foto o ti aiuta qualcuno?
R: Le foto che posto le faccio io, cerco sempre di rendere migliore ogni mio scatto, penso che in un blog la foto sia importantissima, perché tramite questa devo cercare di trasmettere il gusto ed i sapori tali da far venire l’acquolina e poi anche l’occhio vuole la sua parte.
D: Cosa ne pensi degli chef che amano sperimentare nuove ricette e stravolgono quelle della tradizione?
R: In cucina tutto è concesso, credo che sperimentare per dare un tocco di personalità al piatto sia lecito ma non sono d’accordo nello stravolgere del tutto le ricette della tradizione.
D: Hai uno chef di riferimento ?
R: Non ho uno chef di riferimento adoro tantissimo gli chef italiani prendendo talvolta spunto dalle loro ricette ma ho sempre seguito ed amo seguire le ricette non italiane del grande chef Gordon James Ramsay, mi piacerebbe incontrarlo un giorno.
D: I tuoi familiari cosa ne pensano di questa avventura? Ti sono vicino?
R: Ho sempre cucinato per i miei familiari ed hanno sempre apprezzato i miei piatti, la mia avventura sui social è nata per gioco ed inizialmente credevano rimanesse tale, poi con il passar del tempo vedendo l’amore e l’impegno profuso e costante mi sono sempre stati più vicini, apprezzando i miei piatti anche perché sono i primi ad assaggiarli.
D: Il tuo profilo è seguito da molti followers ti senti responsabile bei loro confronti per le ricette che posti ?
R: Si mi sento un po’ responsabile perché mi fa piacere riscontrare il loro favore sui piatti che propongo
D: Ti farebbe piacere incontrare tutti loro ad una cena dove sarai la protagonista della cucina?
R: Si un mio sogno ma purtroppo so irrealizzabile……..
D: Dieta mediterranea cosa ne pensi ?
R: Penso che sia giusta ed è importante abituare i bambini fin da piccoli a mangiare sano inserendo ogni giorno frutta e verdura preparandola ogni volta, come faccio io con i miei figli, in modo diverso.
D: Quale è il tuo rapporto con il cibo?
R: Adoro mangiare, ho dei piatti preferiti e mi piace assaggiare pietanze nuove.
D: Cosa consiglieresti ad una mamma per le merendine dei loro figli?
R: Io consiglio la frutta ed ogni tanto perché no delle belle torte fatte in casa e dei dolcetti
D: Pasta, pesce, carne quale di questo ingrediente preferisci?
R: Amo tutti questi ingredienti ma se dovessi essere messa dinanzi ad una scelta sceglierei la pasta fatta in casa e perché no da abbinare con il pesce o con la carne.
D: Ad ogni piatto spesso si abbina un vino, tu hai qualche preferenza?
R: I vini vanno sempre abbinati anche se preferisco il vino rosso
D: Per finire una ricetta veloce c’è la potresti dare?
R: Si una ricetta veloce e molto gustosa Pasta Patate e Provola:

Ingredienti PER 4 Persone

400 gr di pasta mista corta

800 gr di patate

Olio extra vergine di oliva

½ cipolla

250 gr di provola

50 gr di parmigiano

1 carota piccola

Sale

Pepe

Costa di sedano

Acqua quanto basta

Pomodorini ( a piacere se piace un po rossa)

PROCEDIMENTO:

Fate soffriggere olio , cipolla , carote e sedano che avete precedentemente tritato , aggiungete le patate  tagliate a tocchetti piccoli e fate insaporire coprite con dell’acqua aggiungere   il pomodoro sale e pepe. Fate cuocere a fuoco vivo per venti minuti  mescolando di tanto in tanto, cotte le patate   buttate la pasta, aggiustate di sale è un po’ di parmigiano .Nel frattempo che la pasta finisce di cuocere tagliate la provola a pezzettoni,  una volta finita la cottura della pasta aggiungete la provola ,trasferite la pasta nei piatti e spolverizzate con abbondante parmigiano. Se volete potete renderla ancora piu gustosa trasferendo tutta la pasta in una pirofila, aggiungere la provola e spolverizzare la superficie con parmigiano, infornarla a 190° per circa 15 minuti  o fino alla gratinatura  in forno gia caldo .Un piatto da far venire l’acquolina..

Buon appetito































paccheri con crema di zucca

La migliore ricetta dei Mezzi Paccheri con crema di zucca

Siamo nel periodo delle zucche e nel nostro territorio certamente se ne coltivano tante e anche di varietà diverse e allora perché non preparare una bella crema di zucca che accompagni delle mezze maniche di Gragnano. Quindi mettiamoci subito all’opera , iniziamo dagli ingredienti

  • 350 gr di mezzi paccheri di Gragnano igp
    350 gr di zucca pulita
    Un porro
    Foglie di salvia
    Funghi porcini
    Brodo vegetale
    Olio evo
    Sale e pepe qb
    Granella di noci
    Chicchi di melograno.

Procedimento della ricetta

In una pentola versare un giro d’olio evo e il porro.
Rosolare . Unire la zucca a pezzetti  e le foglie di salvia.
Dopo qualche minuto. Aggiungere un mestolo di brodo vegetale e cuocere.
Cuocere i porcini in una pentola con olio evo , brodo vegetale, sale e pepe.
Frullare la zucca aggiungendo le noci, il parmigiano, olio evo, sale e pepe q b, se necessario, qualche cucchiaio di acqua di cottura della pesta, fino ad ottenere la consistenza desiderata.
Cuocere i paccheri, aggiungere la crema di zucca e i porcini.
Impiattare .
Guarnire con dei chicchi di melograno e la granella di noci.

In una pentola versare un giro d’olio evo e il porro.
Rosolare . Unire la zucca a pezzetti  e le foglie di salvia.
Dopo qualche minuto. Aggiungere un mestolo di brodo vegetale e cuocere.
Cuocere i porcini in una pentola con olio evo , brodo vegetale, sale e pepe.
Frullare la zucca aggiungendo le noci, il parmigiano, olio evo, sale e pepe q b, se necessario, qualche cucchiaio di acqua di cottura della pesta, fino ad ottenere la consistenza desiderata.
Cuocere i paccheri, aggiungere la crema di zucca e i porcini.
Impiattare .
Guarnire con dei chicchi di melograno e la granella di noci.

La ricetta è stata gentilmente offerta dalla nostra follower Antonella Garibba

Profilo istagram @tdayfood