Intervista a Enza Lopatriello ambassador Campaniagolosa

iniziamo con oggi a conoscere meglio i nostri amici Food Blogger. La prima intervista non poteva che essere fatta a @enzalopatriello che oltre ad essere molto conosciuta sui social, in particolare modo su Istagram con ben 11,4 mila followers che la seguono da molto tempo , è anche la nostra prima ambassador, una collaborazione nata come dice lei perché abbiamo i comune la stessa passione ” La Dieta Mediterranea “

Enza Lopatriello in cucina per noi e per voi
@enzalopatriello_

CG: Ciao Enza e grazie per aver accettato questa intervista. Iniziamo con una “domanda obbligatoria”, ma che ci serve per introdurti ai nostri lettori: come è iniziata la tua esperienza di foodblogger e per quali motivi?
E: Ciao grazie a voi … diciamo che è iniziata quasi per gioco, non sono mai stata social, è stata la mia passione per la cucina che mi ha spinto ad iscrivermi al social


CG Come è nata la passione per la cucina e come mai hai scelto Instagram per proporla
E: Fin da piccola prendendo spunto dalla mamma….. e condividere arricchire e su Instagram questo  è possibile


C G: Quali sono stati i motivi per cui hai deciso di candidarti come Ambassador per Campaniagolosa
C G : Campaniagolosa sposa in pieno la mia filosofia, mangiare sano, Km0, ingredienti di qualità

C G: Nella tua bio di Istagram è messo ben in evidenza la frase Dieta si …….. ma mediterranea pensi che sia ben conosciuta ?
E: La dieta mediterranea è nota in tutto il mondo però non so fino a che punto sia conosciuta e messa in pratica correttamente, io tramite i miei post cerco di farla conoscere di più e affinché chi mi segue la possa mettere in pratica

C G: Che ruolo hanno avuto le tue tradizioni  e in generale la tua famiglia nella tua formazione gastronomica?
E: Un ruolo fondamentale ……, mi sono appassionata alla cucina proprio esempio da mia nonna e dalla mamma

C G: Sposata con un medico figli e tre belli Cani, chi più di loro apprezzano la tua cucina
E: Un figlio e 4 cani fantastici…… credo proprio tutti

C G: cosa ne pensano i tuoi Familiari della tua avventura come food blogger ?
E: Di questa mia avventura ne sono rimasti tutti piacevolmente sorpresi, spesso li coinvolgo e lo fanno con piacere

C G: In cucina hai preso spunto da tua madre o da qualche altra persona?
E: Da mia madre

C G: Raccontaci se ti va un aneddoto che hai avuto in cucina ?
E: Un aneddoto che solo ora a distanza di tempo mi fa sorridere; una volta era una domenica avevo ospiti a casa a pranzo, avevo appena sfornato un arrosto al latte, tra l’altro molto buono, uno dei miei amati cani attirato dal profumo ( si vede che anche loro apprezzano molto ) è entrato in cucina ed ha letteralmente rubato l’arrosto sotto i miei occhi increduli, per fortuna che non era l’unica pietanza che avevo preparato

C G: Cosa ti lega alla tua cucina di origine ?
E: Ricette semplici e poco raffinate, amo proporre soprattutto i prodotti della nostra amata terra del sud

C G: Ma torniamo alle tue origini. Cosa apprezzi di più della cucina Mediterranea? Quali sono secondo te gli ingredienti cardine
E:  Della dieta mediterranea apprezzo la sua completezza, l’ingrediente principale secondo è l’olio di oliva extravergine elisir di lunga vita

C G: Con che criteri scegli gli ingredienti per le ricette che fai a casa e proponi?
E: Seguo le stagionalità e i prodotti del mio orto

C G: Oggi si parla molto di tassare le merendine per i nostri figli tu cosa ne pensi ? credi che bisognerebbe portare nelle scuole primarie la formazione di una buona e sana alimentazione ?
E: Può sembrare eccessivo ma è un modo per indurre i ragazzi a consumare merende sane come la frutta …. Credo che nelle scuole una tantum si dovrebbe fare lezioni di sana e corretta alimentazione

C G: Quali potrebbero essere i progetti da portare nelle scuole ?
E: Rieducazione alimentare con persone esperte quali, medici, nutrizionisti da invitare negli istituti, non solo rivolti agli studenti ma chiederei anche la partecipazione dei loro genitori

C G: Il piatto che più ami cucinare?
E: Adoro letteralmente mettere le mani in pasta, quindi lievitati sia dolci che salati e soprattutto la pasta fresca fatta con grani e farine 100% Italiani e se mai del mio luogo Pisticci

CG: Il piatto che proprio no riesci a fare?
E: In cucina mi piace spaziare e provare soprattutto i piatti tipici regionali e se un piatto lo faccio per la prima volta mi ci metto con impegno e entusiasmo, quindi non c’è piatto che tenga

 CG: Quale è l’ingrediente che usi più in cucina è perché
E: Come dicevo prima l’ingrediente che non manca mail è la farina ingrediente basi di tutto ciò che faccio

CG: A quali chef ti sei ispirata?
E: La mia chef preferita a cui mi sono ispirata è ……. Indovinate un po’ …. Mia madre ho imparato tutto da lei e devo ancora imparare molto

CG: per concludere C’è la daresti una ricetta veloce?

E: Volentieri anche se è più lunga da scrivere che da realizzare:

     Basta che preparare 3-4 ore prima del pranzo un vasetto con olio extravergine di oliva e lasciare in infusione uno spicchio di aglio (Italiano) schiacciato, prezzemolo, origano, basilico, alloro, rosmarino, e peperoncino forte. Scolare la pasta al dente preferibile spaghetti, condire a crudo con l’olio aromatizzato e aggiungere scagli di parmigiano e pomodori secchi. Un piatto unico e completo sano e davvero gustosissimo ….. parola di Enza provare per credere, poi Vi aspetto i vostri pareri sul mio profilo Instagram @enzalopatriello_ . Un ultima cosa vi invito a visitare sempre e comunque la piattaforma di campaniagoloa, per trovare prodotti ed aziende che producono da sempre il buono, sano pulito, e in questo modo aiuteremo anche alla loro crescita. Vi ringrazio tutti ciao………

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *